ECOFEMMINISMO -1- storia di una rivoluzione necessaria. Proposte di pratiche concrete
Sabato 15 Febbraio 2020, 15:00 - 18:00
Visite : 58 Scarica il file iCal

Legambiente Bergamo, Donne per Bergamo-Bergamo per le Donne, Politeia. Laboratorio Donne e Politica, La Città delle Mille presentano

 

L’ECOFEMMINISMO E IL MONDO: PERCHE’ LOTTANDO PER L’AMBIENTE NON SI PUO’ FARE A MENO DEL FEMMINISMO

 

Bergamo, 21 Gennaio 2020 – Quattro associazioni impegnate su più fronti per la divulgazione di stili di vita sostenibili e della valorizzazione dell’operato delle donne nella società civile, insieme con l’obiettivo di coinvolgere la città di Bergamo in un percorso di approfondimento sulla connessione tra ecologia e femminismo. Quattro incontri pubblici, tra febbraio e marzo, per riflettere sull’esistenza della connessione fra lo sfruttamento dell'ambiente e la subordinazione e l’oppressione delle donne, attraverso le esperienze e le ricerche di studiose attente a questo movimento. 

 

«Comune denominatore nella riflessione su questo tema è il collegamento tra le violenze agite sulle donne di ogni cultura e latitudine e sul mondo degli animali e la rapina delle risorse del pianeta, ad opera di una società patriarcale che ha indotto, utilizzando guerre e prevaricazione, uno sviluppo insostenibile per profitto senza limiti di cui beneficia una parte molto ridotta dell’umanità, mentre la povertà aumenta – spiega Luisa Carminati, organizzatrice degli incontri –. L’ecofemminismo sollecita le donne ad assumersi la responsabilità e il protagonismo necessari a invertire immediatamente questa deriva, apre la strada alla possibilità di trasformare la società, decostruendo una struttura sociale modellata esclusivamente intorno ai valori di una mascolinità egemonica». 

 

Gli incontri si svolgeranno dalle 15 alle 18 presso la sede di Donne per Bergamo-Bergamo per le Donne, sala Beretta in via Borgo Palazzo 16 a Bergamo.

Si parte sabato 15 febbraio con “L’ecofemminismo: storia di una rivoluzione necessaria. Proposte di pratiche concrete”, pomeriggio condotto dalla politica e scrittrice Laura Cima

Sabato 29 febbraio protagonista sarà la giornalista e formatrice Monica Lanfranco, con l’approfondimento dal titolo “Ecologia delle relazioni: la guerra contro le donne è guerra contro il pianeta”.

A seguire, sabato 14 marzo, un focus sulla storia del movimento nel nostro Paese ed in particolare sulle buone pratiche ed esperienze istituzionali maturate dagli anni ‘80 ad oggi, con Franca Marcomin, co-curatrice del libro “L’ecofemminismo in Italia”.

Il percorso si concluderà sabato 28 marzo con l’incontro a più voci “Ecofemminismo in pagina, nel web e nelle associazioni”, dove le ricercatrici universitarie Francesca Maffiolie Laura Marzi intervisteranno Jamie Herd, dottoranda nel Laboratoire d’Études de Genre et de Sexualités (UMR LEGS) dell’Université de Paris e Pat Carra, storica voce del fumetto femminista,tra le fondatrici delle riviste AspirinaErbacce.

 

«L’intento di questa prima edizione è creare l’occasione per approfondire visioni e pratiche che agiscono in ambiti e piani diversi, ma tutte legate dal comune denominatore della centralità del ruolo della donna nel cambiamento socio-politico moderno, per indagare l’ecofemminismo come una necessaria e quotidiana rivoluzione di tutti gli esseri umani per guarire noi stesse/i e il pianeta» aggiunge Luisa Carminati.

 

Gli incontri sono aperti al pubblico e gratuiti, previa iscrizione su: https://www.eventbrite.com/e/lecofemminismo-e-il-mondo-tickets-89984087829

Per maggiori informazioni: www.legambientebergamasca.it/ecofemminismo

 

Chi siamo

 

Legambiente Bergamo è il circolo locale dell’associazione nazionale Legambiente APS nata nel 1980, il cui tratto distintivo è da sempre un rigoroso ambientalismo scientifico, che consente di accompagnare le battaglie sostenute dall’associazione con l’indicazione di alternative concrete, realistiche, praticabili. Forte di una base associativa capillare sul territorio che può contare su numerosi volontari attivi e 8 circoli provinciali, Legambiente anche in Bergamasca promuove azioni di educazione e formazione dei cittadini alla sostenibilità, iniziative contro il consumo di suolo e in difesa di aree naturali, sostiene le buone pratiche nella gestione dei rifiuti a favore del riciclo, del riutilizzo e del disimballaggio e promuove una politica di riduzione del trasporto su gomma a favore del trasporto pubblico, per ridurre l'inquinamento dell'aria e il congestionamento del traffico.

 

Donne per Bergamo-Bergamo per le Donne è un’associazione nata nel 2014 che si basa su tre pilastri costitutivi: la promozione di politiche per il benessere femminile, l’ideazione di progetti per le donne e la realizzazione di servizi di formazione e animazione culturale. Da settembre 2018, nella sede concessa dal Comune in via Borgo Palazzo 16 per l’istituzione della “Casa delle Donne”, sono attivi la Biblioteca di Genere, la Segreteria, lo Sportello Informativo e il Servizio Counseling.       

 

Politeia. LaboratorioDonne e Politica è un’associazione di promozione sociale nata a Bergamo nel 2000 e formata da un gruppo di donne di età, culture e orientamenti politici diversi che si sono incontrate grazie ai corsi di formazione “Donne e Politica” promossi dal Consiglio delle Donne e dall’Assessorato Pari Opportunità del Comune di Bergamo. Si propone di formare, informare e sensibilizzare su problematiche di ordine sociale e politico, educare alla gestione dei conflitti, promuovere un’etica di genere che nel mondo del lavoro favorisca la conciliazione dei tempi di cura, favorire iniziative che contribuiscano a modificare modelli socioculturali di condotta e pratiche consuetudinarie che ostacolano la valorizzazione di genere e infine, prendere posizione contro qualsiasi forma di violenza e di esclusione.              

 

La Città Delle Mille è il nome del gruppo di giovani donne che organizza a Bergamo eventi, incontri, presentazioni di libri, concerti con l’obbiettivo di creare spazi di espressione, condivisione e incontro tra donne. Uno dei progetti è il fondo librario La Città delle Mille che si costruisce grazie alla libera donazione di testi di autrici donne. MILLE LIBRI scritti da MILLE AUTRICI: uno strumento di conoscenza, studio e diffusione del pensiero differente delle donne a disposizione della città. I Libri raccolti sono custoditi e in libera consultazione presso il CSC-Centro SocioCulturale di Borgo Palazzo 25 a Bergamo.

 

Con cortese preghiera di diffusione

 

Ufficio stampa

Silvia Valenti

Tel. 3498172191

 

 

Luogo     Donne per Bergamo-Bergamo per le Donne, sala Beretta, via Borgo Palazzo 16 - Bergamo
Contatto www.legambientebergamasca.it/ecofemminismo
Chi/Note gratis, ma con iscrizione